News dal mondo

14Ott 2015

I telai Top Kart trionfano al Rotax Max Challenge Asia Championship categoria MicroMax piazzando i propri piloti ai primi quattro posti.
Il successo è replicato al Malaysia Championship con tre piloti Top Kart Asia ai primi tre posti.
Piloti: Akmal Mohammad Ashibli (Indonesia) Campione Asia MicroMax e vice campione Rava Mahup (Indonesia),  al Rotax Max Challenge Malaysian Championship, sempre categoria MicroMax, campione Afiq Hairul, vice campione Oscar Ng.

.

 

22Set 2015

NORWEGIAN CUP 2015

Dominio dei piloti Top-Kart nella Norwegian Cup 2015.
Nella classe Mini primo classificato assoluto Petter Bjornstad, nella classe JR60 i piloti Top-Kart si aggiudicano il podio al primo posto con Jonas Rod e al terzo con Jonas B.Helgevold.
Anche nella classe KFJ la supremazia dei piloti Top-Kart si realizza con la conquista del primo posto ad opera di Tobias Nyberg e il secondo piazzamento con Guro Majormoen.

 

18Set 2014

18 settembre 2014 – Indianapolis, IN – La stagione 2014 volge al termine, ma il giovane pilota di talento Jason Welage ha intenzione di chiudere l’anno al top e, soprattutto, prepararsi già per il 2015. Come? Unendosi a Top Kart USA. Jason farà il debutto con il team il prossimo weekend al RoboPong e la stagione con Top Kart partecipando all’ultimo evento della WKA Manufacture’s Cup, per poi dedicarsi ad un’ intensa fase di test in vista del 2015.

Jason è attualmente al secondo posto nella Cadet e terzo nella classe Yamaha Sportsman della WKA Manufacturer’s Cup.

“Vorrei ringraziare la famiglia McLaughlin per questa opportunità” – ha commentato il padre di Jason, Greg Welage. “Siamo entusiasti di far parte del team Top Kart USA, il nostro obbiettivo è di ottenere vittorie di campionato crescendo! Non vediamo l’ora di iniziare. Forza Blu!”

Jason Welage aggiunge: “Mi sono innamorato del kart appena ho preso il volante, è FANTASTICO! State pronti al RoboPong!”

“Siamo entusiasti di avere Jason e la famiglia Welage a bordo del telaio Top Kart per il resto del 2014, in vista di un grande 2015” – dichiara Blake Diester di Top Kart USA – “è una famiglia che lavora sodo e che vuole offrire a Jason l’azione di punta che si merita, unendosi al team hanno fatto la scelta giusta per raggiungere l’obiettivo.”

18Set 2014

USPKS Round 7 & 8 – 15-17 agosto 2014 – New Castle, IN – Top Kart USA si conferma al vertice della United States Pro Kart Series fino all’ultimo. Nel weekend finale di campionato che si è corso presso il New Castle Motorsports Park, il team si laurea campione 2014 delle categorie Yamaha Junior e TaG Junior e colleziona risultati da top 10 in tutte e 7 le categorie. Un altro grande successo per i piloti Top Kart USA, sempre in crescita, sempre al top.

DSC_0169-300x162Nella categoria Leopard 125 Pro, Phil DeLaO è subito dietro ai primi nel round 7, dove chiude 5°; poi la domenica la fortuna lo abbandona, 25°. Inverso il percorso del compagno Calvin Stewart: squalificato dalla finale di sabato , ma capace di rimontare fino a 16° la domenica.

Nella Mini ROK Giovanni Bromante è 7° al traguardo della prima finale del weekend, ma domenica chiude 16° dietro al compagno Pauly Massimino. Nell’altra categoria in cui dà battaglia, la Yamaha Cadet, Bromante lotta per il podio di sabato e chiude 5°; poi la domenica è 8°, comunque un ottimo piazzamento. Anche Massimino fa presenza nella Cadet e, seppur con minor fortuna, è tra i primi 20 di entrambi le finali.

Nella Yamaha Senior Pro, Killian Keaveny lotta duro e porta a casa un 6° e un 7° posto. Dakota Pesek cerca di tenere il passo del compagno, ma ci riesce solo in parte: 10° e 11° – poco male, però, è quel che basta per conquistare il 3° gradino del podio finale di campionato.

È nella Yamaha Junior che il team Top Kart USA domina l’ultimo weekend di stagione. Il campione in carica Zach Holden arriva a New Castle disposto a difendere il proprio primato e ci riesce alla grande: con un 5° e un 3° posto nelle ultime due finali, Holden si laurea campione per il secondo anno di seguito.

David Malukas tiene il passo nella prima finale, chiudendo 7°, e lotta per il vertice nella seconda, dove conquista uno splendido 2° posto dietro a Holden. Grande anche la performance di Sheldon Mills nella finale di sabato, 9°, poi però è fuori dalla top 10 nella gara di domenica.

Nella Yamaha Rookie Owen Mahle va davvero forte nella giornata di sabato e conquista il 3° gradino del podio, dopo aver addirittura assaporato la vittoria; il giorno dopo torna a dare battaglia, ma il gioco si fa duro: al traguardo è 8° .

DSC_0297-300x200La TaG Junior è l’altra categoria dove il team la fa da padrone con il grande David Malukas. Il pilota completa una stagione perfetta con una doppia vittoria in pista che gli vale il titolo di campione. Malukas è ora pronto a puntare al vertice dei Las Vegas SuperNationals di Novembre, dove spera di assicurarsi anche il titolo dello SKUSA Pro Tour. Sempre in TaG Junior, Abby McLaughlin e Zach Holden vivono, invece, un weekend a sorti alterne. McLaughlin è 11° nella prima finale, ma fuori dai giochi nella seconda. Holden, invece, sabato è fuori prima della fine, ma domenica rimonta alla grande e conquista il 3° gradino del podio.

“Siamo più che soddisfatti dei risultati ottenuti in questa edizione della USPKS” – dichiara il patron di Top Kart USA, Blake Deister. “Abbiamo raccolto i frutti del nostro duro lavoro e dei nostri sforzi. Top Kart ha chiuso la stagione 2014 con ben 12 vittorie in 8 campionati, più di qualsiasi altro factory team. L’anno prossimo miriamo ad avere una stagione ancora più grande e spettacolare, saremo in pista con un line-up più nutrito e pronti a vincere più che mai!”

30Lug 2014

I round 5 e 6 della United States Pro Kart Series (USPKS) si sono corsi presso il Pittsburgh International Race Complex (PittRace) a Wampum, in Pennsylvania. Il team Top Kart USA è tra i grandi protagonisti della Pitt Race, conquistando podi e vittorie importanti che promettono bene per la seconda metà della stagione 2014.

“I nostri risultati parlano chiaro, sebbene una vittoria ci è stata riconosciuta solo dopo le verifiche tecniche,” ha spiegato Bill McLaughlin. “I commissari di gara dell’USPKS hanno appurato che la componente in questione non influiva sulle prestazioni in alcun modo e ci hanno riconosciuto la vittoria che ci siamo meritati, oltre a riammettere tutti i piloti dapprima ritenuti in stato di irregolarità per aver corso con la stessa componente. Siamo soddisfatti della decisione presa dalla USPKS.”

Passando alle gare, nella classe Yamaha Pro, Top Kart è di nuovo al top con Dakota Pesek, che continua il suo trend vincente: vincitore del round 5 e 2° nel round 6 di domenica. Da top 10 anche Killean Keaveny, rispettivamente 7° e 6° nelle due finali.

Nella Yamaha Junior Top Kart afferma il dominio assoluto, conquistando entrambi i round, con Zach Holden primo su tutti nella giornata di sabato (poi 6° la domenica) e David Malukas vincitore del secondo round del weekend (dopo la sfortuna che lo ha costretto a lasciare la prima). Ad aggiungere al bottino ci ha pensato anche Sheldon Mills con un ottimo 11° posto.

A rappresentare il team nella Vortex Mini Rok ci sono Pauly Massimino e Giovanni Bromante. Entrambi si conquistano la prima metà della classifica dei due round: Massimino è 11° e poi 7° e Bromante è rispettivamente 12° e 11°. Bromante è sceso in pista anche con il motore Yamaha, chiudendo con un ottimo 4° posto, che gli è stato poi negato per motivi tecnici (il paraurti posteriore è stato considerato non-conforme).

01-300x205

Owen Mahle ha tenuto alta la bandiera del team nella Yamaha Rookie, conquistando il 3° gradino del podio del round 5, poi però sfortunato e costretto al ritiro nel round 6.

 Passando alla ultra competitiva TaG Junior, il weekend è finito all’insegna della controversia per Top Kart e per altri team da top 10. Nel round 5 Holden e Malukas chiudono 9° e 10°, poi nel round 6, mentre Malukas va fuori, Holden si assicura una vittoria schiacciante nella pioggia. Poi arriva la “doccia fredda”: a fine gara Holden e gli altri piloti che compongono la top 5 vengono esclusi per non avere la bottiglietta di raccolta sul radiatore. I team e le famiglie dei piloti in questione hanno fatto appello alla regola, motivando il ricorso con il fatto che la presenza o meno della componente non incide sulle prestazioni, e hanno ottenuto ascolto. Nella giornata di Mercoledì 30 luglio, tre giorni dopo il weekend di gara, i commissari tecnici hanno comunicato la decisione di annullare le squalifiche tecniche e riconoscere i risultati ottenuti in pista. Risultato: top Kart USA e Zach Holden si aggiudicano la vittoria che si sono meritati.

Sempre in TaG Junior, ottima la performance della “lady” Abby McLaughlin che nella giornata di sabato va a punti. Peccato che nella finale del round 6 di domenica viene mandata fuori insieme al leader di gara McLaughlin proprio mentre lei è in seconda piazza alle sue spalle, a fare il “danno” è la tentata manovra di soprasso da del rivale alle sue spalle.